| giovedì 21 settembre 2017 05:00

| mercoledì 13 settembre 2017, 16:42

Atletica: I gemelli Alice e Pietro Pacchiodi campioni regionali Tetrathlon

Successo di partecipanti e di pubblico ai Campionati regionali di prove multiple Cadetti e Ragazzi organizzati sabato e domenica scorsi al campo Tesolin di Aosta dalll'Atletica Sandro Calvesi.

Nel Tetrathlon per i giovani under 14 della categoria Ragazzi, impegnati nella sola giornata di domenica, a conquistare il titolo valdostano sono stati i gemelli Alice e Pietro Pacchiodi, della Calvesi, la prima collezionando 2263 punti, il secondo 2415. Alice, seconda della classifica di categoria, alle spalle della piemontese del Bugella Sport Annalisa Pastore (2644 punti) ha coperto le quattro prove con buone prestazioni. 1'58”47 (605 punti) nei 600 metri, 12”49 (534 punti) sui 60hs, 4m38 (719 punti) nel salto in lungo e 7m38 (405 punti) nel getto del peso.

Il podio dei campionati regionali è completato da Rebecca Mercurio (Calvesi) con 1979 punti e dalla compagna di squadra Valentina Capone che di punti ne ha realizzati 1907. Dieci complessivamente le iscritte. Pietro Pacchiodi ha vinto il titolo valdostano con le seguenti prestazioni; 1'45”47(570 punti) nei 600 metri, 10”22 (702 punti) nei 60hs, 4m49 (636 punti) nel salto inlungo e 9m64 (488 punti) nel getto del peso.

Alle spalle del vincitore, il podio è stato di Alessio Turino (Pont Donnas) con 2254 punti e Mael Waly Faye (Cogne)terzo con 2066 punti. Otto gli atleti iscritti a questa prova.

Distribuito nelle due giornate del 9 e 10 settembre, per la categoria superiore Cadetti (under 16), a vincere il titolo regionale di Pentathlon in campo femminile è stata la portacolori dell'Atletica S tChristophe Sveva Nobili che si è imposta, tra le dieci partecipanti, collezionando 2941 punti in cinque prove, avanti per soli 55 punti sulla compagna di club Clarissa Giannattasio che si è fermata a quota 2886.

La Nobili ha avuto una condotta regolare con una media sopra i 600 punti, mentre la Giannattasio è stata capace di risultati chele hanno portato oltre 700 punti, ma decisamente in crisi soprattutto nella prova dicorsa prolungata.

Al terzo posto si è piazzata Sara Lorenzini (Calvesi) che ha chiuso le cinque provecon 2305 punti.

Questi i risultati della vincitrice: mt 600 1'47”59 (638 punti), 80hs14”33 (653 punti), alto 1m35 (658 punti), lungo 4m54 (664 punti), giavellotto 16m75(328 punti).

In campo maschile il titolo rossonero, con uno scarto di 84 punti sul più immediato inseguitore, se lo è aggiudicato Alexander Garbinato (Pont Donnas) che si è imposto tra i valdostani con 2986 punti, davanti a Gabriele Adorni capace di 2902 punti e Lorenzo Moniotto terzo con 2471, argento e bronzo entrambi in forza alla Calvesi Aosta.

Proveniente da Cremona, ha dato lustro alla competizione Paolo Brighenti che ha fatto registrare il miglior risultato complessivo, tra i dieci iscritti, con 3512 punti. Questi i parziali di Garbinato, a cui è andata la maglia di campione valdostano 2017: Mt 1.000 3'07”61 (475 punti), 100hs 15”62 (647 punti), alto 1m44 (485 punti), lungo 5m31 (589 punti), disco 21m27 (409 punti), giavellotto 24m95 (343 punti).

info Comitato Fidal

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore