/ CICLISMO

CICLISMO | 11 novembre 2019, 10:00

Ciclismo: A rischio edizione Circuit du Grimpeur 2020

Ciclisti in gara al Grimpeur 2018

Ciclisti in gara al Grimpeur 2018

Il circuito estivo di gare amatoriali di ciclismo in salita rischia di scomparire. I timori sono stati espressi dagli organizzatori della manifestazione durante la cena di fine stagione al ristorante Custoza di Chambave. Per René Thuegaz del Velo club Zerbion, le novità introdotte dal prossimo anno sono troppo onerose: il nuovo regolamento prevede scorte motociclistiche obbligate durante le gare e abilitazioni certificate per i direttori di gara.

Per questi e altri 'lacci' costosi e burocraticamente difficili da sciogliere, il Velo Zerbion si è chiamato fuori dall'organizzazione del Circuit du Grimpeur 2020, e il Velo Gressan di Luciano Martinet potrebbe seguirlo a ruota: "per adesso la nostra partecipazione è più no che sì" ha detto Martinet motivandola la possibile rinuncia con il fatto che le nuove regole imporrebbero al club una spesa maggiorata di 500, 600 euro a gara, troppi per casse già esigue che devono tener conto di continue spese vive.

Il responsabile dell'attività amatoriale della Federciclismo VdA e patron del club GS Aquile Federico Martinet, invece, non intende rinunciare al Circuit e ha già confermato l'organizzazione di una gara per il prossimo 12 luglio. Le Aquile potrebbero tentare di coinvolgere nell'evento i club Lucchini, Benato e Godioz ma al momento non vi sono certezze sull'edizione del Grimpeur del prossimo anno.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore