SPORT INTEGRATO | sabato 19 ottobre 2019 15:06

SPORT INTEGRATO | 09 ottobre 2019, 20:39

Para raftin: La nazionale italiana guidata da Danilo Barmaz con le Anatre di Fiume

La nazionale azzurra di Para Rafting in volo verso Kiev e i Campionati Mondiali. La compagine della Federazione Italiana Rafting col presidente della World Rafting Federation verso l’Ucraina dove domani si apre il World Para Rafting Championship

La nazionale Para Rafting della Federazione Italiana Rafting all’aeroporto di  Milano Malpensa. Al centro, il presidente F.I.Raft. e World Rating Federation Danilo Barmaz

La nazionale Para Rafting della Federazione Italiana Rafting all’aeroporto di Milano Malpensa. Al centro, il presidente F.I.Raft. e World Rating Federation Danilo Barmaz

Con un volo della Ernest Airlines la nazionale azzurra di Para Raft della Federazione Italiana Rafting ha lasciato l’Italia dall’aeroporto di Milano Malpensa diretta alla capitale dell’Ucraina, Kiev, dove domani si tiene la cerimonia ufficiale di apertura dei primi World Para Rafting Championship indetti dalla World Rafting Federation e organizzati dalla Federazione  Rafting Ucraina.

Della rappresentativa nazionale fanno parte gli atleti Marco Montagna e Salvatore Cutaia dell’A.S.D. Movimento & Natura di Volpiano (Torino), Massimo Giandinoto e Rosario Sperandini dell’A.S.D. Anatre di Fiume di Aymavilles (Aosta) e Riccardo Novella della S.S.D. Aqqua Canoa Camp; Rafting di Vigevano (Pavia).

La squadra è guidata dal DT della F.I.Raft. Paolo Benciolini con l’allenatrice Elena Bragastini. Accompagnano il team, Danilo Barmaz, presidente della Federazione Italiana Rafting, nonché presidente della World Rafting Federation, Matteo Benciolini, vicepresidente F.I.Raft. e segretario generale W.R.F. e Massimiliano Manfredi, atleta paralimpico, referente della F.I.Raft.  nei rapporti col Comitato Italiano Paralimpico e componente della Para Rafting Commission  della World Rafting Federation.

Al WRF World Para Rafting Championship, che verrà disputato sul campo di gara del fiume  Dnieper, sono attese squadre di una decina di Nazioni che si affronteranno con equipaggi nella  formazione R4, con 4 atleti a bordo del gommone.

Il programma, dopo la cerimonia di apertura di  domani 10 ottobre, prevede le gare in tre discipline della World Rafting Federation: venerdì 11  ottobre la Downriver (Discesa classica), sabato 12 ottobre lo Slalom e domenica la RX (il match  race del rafting) al terminale della quale si terranno le premiazioni e la chiusura dei Mondiali.


  

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore