SPORT INVERNALI | sabato 21 settembre 2019 04:49

SPORT INVERNALI | 13 settembre 2019, 17:14

Sci alpino: Ultimi giorni di duro allenamento sulle nevi argentine per Federica Brignone

Gianluca Rulfi e Federica Brignone

Gianluca Rulfi e Federica Brignone

Prosegue ad Ushuaia, in Argentina, il lavoro di Federica Brignone, Sofia Goggia e Marta Bassino in vista delle prossima stagione agonistica, alla quale mancano oramai meno di 50 giorni.

Le tre punte di diamante della squadra nazionale azzurra si trovano in argentina da circa due settimane, e proseguiranno gli allenamenti fino al 28 settembre, prima di fare ritorno in Italia.

Ora per Brignone e compagne e tempo di dedicarsi alle discipline veloci e ai 'lavori di qualità' in Slalom Gigante, in vista della gara di apertura, proprio tra le porte larghe, prevista il 26 ottobre in Austria, sul ghiacciaio del Retembach. Il direttore tecnico del team femminile Gianluca Rulfi ha tracciato un bilancio delle prime due settimane di prove in Sud America.

"Tutto sta funzionando per il meglio – racconta Rulfi - sinora siamo riusciti a sciare nelle giornate che ci eravamo prefissati. Abbiamo svolto sette giorni di gigante, un giorno di slalom, un giorno di supergigante e un altro di discesa, adesso ricominceremo ad affrontare un po' di velocità, invece con il gigante inseriremo nuovamente qualità. Qui ad Ushuaia c'è parecchia neve, tuttavia le condizioni sono buone e piste sono state ben preparate. Fisicamente le ragazze stanno complessivamente bene, chiaramente bisogna avere un po' di fortuna con il meteo, sta facendo un inverno molto nevoso ma siamo riusciti a fare tutto, confidiamo di proseguire in questo modo, adattandoci alle varie situazioni che incontriamo giorno dopo giorno. La programmazione procede per blocchi di 5-6 giorni, di solito cerchiamo di inserire all'interno di ciascun blocco esercitazioni più pesanti al centro della settimana, con un break obbligatorio dopo questo periodo”.

Federica Brignone intanto quest'oggi ha potuto confrontarsi in alcune prove di SuperG, con i ragazzi della squadra nazionale italiana, tra cui il 'milanese di Courmayeur' Gugliemo Bosca.

f.m.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore