ALTRI SPORT | martedì 20 agosto 2019 11:47

ALTRI SPORT | 20 luglio 2019, 07:29

La Valdigne al lavoro per divenire Comunità europea dello Sport 2021

Foto di gruppo per rappresentanti istituzionali della Valdigne e delegati Aces a Courmayeur

Foto di gruppo per rappresentanti istituzionali della Valdigne e delegati Aces a Courmayeur

Sviluppare una progettualità comune e valorizzare la Valdigne dal punto di vista turistico e sportivo, tramite un network europeo e il riconoscimento internazionale del valore del territorio. E’ questo l’obiettivo alla base della candidatura della Valle del Monte Bianco, composta dai cinque Comuni della Valdigne (Courmayeur, La Salle, La Thuile, Morgex e Pré-Saint-Didier) a Comunità europea dello Sport 2021. La Commissione Aces (Associazione capitali europee dello sport) nei giorni dal 12 al 14 luglio è stata accompagnata sul territorio e ricevuta dalle Amministrazioni comunali e partner di progetto, per visionare e valutare strutture e aree sportive, parlare con i referenti di associazioni e referenti del territorio che hanno collaborato alla redazione del Dossier di candidatura.

Tra referenti istituzionali regionali e del mondo dello sport valdostano si è creata una sinergia tesa a raggiungere l'obiettivo che ha ben impressionato la Commissione, la quale ha consegnato ai sindaci e assessori dei Comuni candidati la Targa di candidatura 2021. La Commissione (composta da Gian Francesco Lupatelli - Presidente Aces Europe; Enrico Cimaschi – Coordinatore Aces Italia settentrionale; Sara Damonte, Manuela Faccio , Roberto Carta Fornon e François Noel, già Direttore dello Sport della Città di Marsiglia – Capitale europea dello sport 2017) ha evidenziato il buon lavoro svolto, la ricchezza e le buone prassi attivate su questo territorio, nonché la valenza del patrimonio naturale e sportivo della Valdigne.

I temi che sono stati valorizzati nel corso della visita sono stati molti, dall’attività sportiva outdoor e indoor, alle grandi kermesse di livello internazionale ospitate ai piedi del Monte Bianco e nel prossimo futuro, oltre agli aspetti legati alle sinergie tra le diverse strutture e impianti del territorio, offerte e politiche a favore della promozione sportiva per i residenti e i turisti. Non sono mancati poi capitoli dedicati al tema del benessere, dell’enogastronomia locale, al fine di presentare una fotografia integrata e completa della ricca offerta della Valdigne.

La Commissione alla luce di questa visita deciderà se ammettere e con che voto la candidatura della nostra comunità al tavolo del Board di Bruxelles, dove saranno decise le due comunità che si aggiudicheranno la candidatura per il 2021.  Le Comunità vincitrici saranno rese note a settembre, per essere presenti poi a Roma a novembre nel corso della cerimonia di consegna delle 'Ciotole di benemerenza per lo sport europeo', presso il salone del Coni. Successivamente, riceveranno la consegna della bandiera ufficiale durante il Gran Galà di Aces Europe presso il Parlamento europeo a Bruxelles nel mese di dicembre 2020.

Il riconoscimento di Comunità Europea dello Sport è riservato alle “community” che presentano caratteristiche di eccellenza e valori condivisi in tema di sport, benessere e qualità della vita.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore