GINNASTICA | sabato 24 agosto 2019 12:10

GINNASTICA | 09 giugno 2019, 09:33

Ginnastica: Le Dee e gli Dei dell'Olimpia hanno esaurito il Palamiozzi

Sabato 8 giugno al Palamiozzi di via Berthet si è tenuto l’annuale saggio di chiusura dei corsi della Ginnastica Olimpia Aosta. Quest’anno il tema scelto per le esibizioni di corsi e agonisti erano i miti greci, “Dee e Dei dell’Olimpia” il titolo

Il corso di artistica femminile di Aosta

Il corso di artistica femminile di Aosta

Di fronte a un pubblico come sempre numerosissimo si sono susseguite esibizioni ispirate ad Apollo, Artemide, Demetra, Ermes… oltre 200 ginnasti e ginnaste, fra corsisti e agonisti di tutte le età, a partire dalle bimbe e dai bimbi di tre anni dei corsi di miniginnastica, fino ai master del corso serale di ginnastica per adulti.

(Nella foto le Dee del corso St-Marcel mini)

Divertenti ed emozionanti le esibizioni dei più piccoli, ma il clou dello spettacolo sono state le squadre di agonistica che, pur reduci da un’intensa stagione di competizioni (per alcune e alcuni restano ancora da affrontare prossimamente le finali nazionali), hanno comunque trovato il tempo e le energie da dedicare alla preparazione di questo saggio che è una festa per tutti coloro che amano la ginnastica, regalando agli spettatori grandi emozioni.

“Questa sera abbiamo assistito alla degna conclusione di un anno ricco di soddisfazioni per la nostra Società - ha detto la Presidente Liuba Buscaglione nel suo discorso di apertura - I corsi di base, sempre di alta qualità grazie ai nostri istruttori preparati ed appassionati, hanno visto un incremento nelle iscrizioni".

La Prsidente ha poi sottolineato: "Soprattutto in campo agonistico i nostri ginnasti e le nostre ginnaste hanno guadagnato podi e ottimi piazzamenti nei vari livelli dei campionati della Federazione Ginnastica Italiana e del Centro Sportivo Italiano: non posso citare tutti, ma ricordo che tra le nostre fila annoveriamo un campione nazionale Silver LD, una squadra maschile junior/senior campione d’Italia al Trofeo delle Regioni, campioni e campionesse regionali sia nel livello Silver sia in quello Gold".

Nel difficile livello Gold, il più alto previsto dalla Federazione Ginnastica Italiana, l'Olimpia è approdata alle finali nazionali con ben cinque atlete, di cui una ha sfiorato il podio. "E questo - ha concluso Liuba Buscaglione - ci riempie di orgoglio e ci colloca, per restare in tema con il saggio, nell’Olimpo della ginnastica italiana".

Guardando al futuro ha assicurato: "Il nostro sforzo è e sarà volto a far sì che i talenti nostrani non siano costretti a lasciare la Valle d’Aosta per poter gareggiare ad alti livelli, ma possano continuare, pur allenandosi in una piccola realtà come la nostra, a competere con successo con i migliori ginnasti d’Italia, come è successo per la nostra Fatima Rosset che ha gareggiato anche quest’anno in una squadra di serie A”.

Per tornare al saggio fantastica era l'mponente la scenografia, che rappresentava un tempio greco dedicato agli dei della ginnastica, realizzata dall’infaticabile mamma Tiziana, una fra i tanti genitori che hanno permesso con il loro aiuto il buono svolgimento di questo saggio, sempre di alto livello.

Le foto dei gruppi partecipanti saranno pubblicate sul profilo Facebook Olimpia Aosta e sul sito dell'Olimpia.   Foto 1 – Il corso di artistica femminile di Aosta Foto 2 – Il corso di Saint Marcel

ShB

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore