CALCIO | domenica 21 aprile 2019 23:03

CALCIO | 28 marzo 2019, 11:45

Calcio: Nato a Gressan McLion Trophy – 8° Trofeo Valle d’Aosta

Il McLion Trophy – 8° Trofeo Valle d’Aosta Calcio ha il suo nuovo sito, www.trofeovdacalcio.it; per tutte le piattaforme social - la pagina Facebook e i profili Instagram e Twitter, un’unica denominazione: TrofeoValledAostaCalcio

Calcio: Nato a Gressan McLion Trophy – 8° Trofeo Valle d’Aosta

Il Trofeo Valle d’Aosta Calcio cambia ‘cappello’. Dalla matita del fumettista Andrea Freccero è nato McLion, nuovo logo, nuova mascotte e nuova denominazione per la grande manifestazione di calcio giovanile che quest’anno, dal 13 al 16 giugno, vivrà la sua ottava edizione. Un leoncino simpatico, simbolo della Valle d’Aosta, con l’aggiunta del ‘Mc’ scozzese, nazione che ha nella sua bandiera un leone. Una scelta difficile, dopo che il concorso d’idee sui social – più di mille le proposte arrivate -, non aveva suggerito un ‘nickname’ con un appeal tale da convincere il Comitato organizzatore. La nuova veste del ‘Valle d’Aosta, è stata presentata, ieri pomeriggio, in una conferenza stampa a Maison Gargantua, a Gressan.

“Lo dissi a metà dicembre ‘Abbiamo avuto una seconda parte d’estate carica di pensieri… …abbiamo avuto mille e mille dubbi..’ – chiosa Renzo Bionaz, presidente del Comitato organizzatore del McLion Thophy- 8° Trofeo Valle d’Aosta Calcio 2019 – ma devo dire che l’affetto, la vicinanza di tutte le persone che abbiamo incontrato in questo lasso di tempo, ha fatto svanire ogni incertezza. Dell’amministrazione regionale a quelle comunali, dai collaboratori ai volontari ai semplici conoscenti, tutti ma proprio tutti ci hanno incoraggiato a proseguire sulla nuova strada intrapresa. Dai riscontri avuti fino a oggi dalle società che ci hanno contattato e che hanno già formalizzato la preiscrizione, posso assolutamente dire che il ‘Valle d’Aosta’ avrà un futuro e, sono certo, un futuro in crescita”.

“Sono stati due mesi vissuti intensamente – fa eco Loris Chabod, responsabile dell’area tecnica -, sia al telefono, sia di contatti interpersonali, di pratiche e problemi da sistemare. La gran parte del lavoro è stata fatta, ma nel corso dei giorni abbiamo dovuto rispondere a un numero spropositato di richieste e, al momento, hanno confermato la partecipazione all’edizione 2019 poco più di 150 squadre. L’aspetto confortante è che sono richieste d’informazione e tante volte già di iscrizioni; abbiamo dovuto rallentare la ‘pressione’ per poter dare delle risposte certe: al momento sono già una quarantina le squadre iscritte. Forti dei numeri dello scorso anno – 300 squadre partecipanti -, stiamo lavorando in profondità per incrementare in maniera sensibile il torneo riservato al calcio a 5 e al calcio femminile; in entrambi i casi vorremmo diventare un punto di riferimento per tutta l’Italia e creare una grande manifestazione. Proporremo di nuovo il FootGolf, il Subbuteo e il duello dei portieri, oltre al GreenVolley  e, anche con questa disciplina, speriamo di raggiungere numeri di assoluto rilievo. Siamo in fase avanzata per l’allestimento del McLion Village, che sarà come al solito posizionato nell’area verde di Gressan, ma sarà rinnovato nella disposizione e nelle novità delle strutture d’intrattenimento”.

“Sono certo che la ‘regionalizzazione’ del Valle d’Aosta – sottolinea Massimo Capussotto, direttore tecnico del torneo – porterà degli indubbi vantaggi, su tutto il senso di appartenenza e di coinvolgimento di chi si adopererà per l’ottima riuscita della manifestazione. A livello di contatti nulla è cambiato, anzi. Mai abbiamo così tante richieste di informazioni e, soprattutto, mai a fine febbraio avevamo già una quarantina di squadre iscritte. E quest’anno saremo ancor più internazionali: la certezza di riavere gli amici della Guadalupe e i portoghesi; inoltre sono stati riallacciati i contatti con il Monaco e con club serbi e ungheresi; si è concretizzato  il contatto con i finlandesi del ‘Sibbo’  e abbiamo avviati ‘pour-paler’ con società svedesi. Da due settimane abbiamo la certezza di avere con noi due squadre del Perugia 1905. C’è stato un abboccamento con società di Rio de Janeiro, ma credo sarà complicato portarli in Valle d’Aosta. Riavremo le squadre svizzere e per certo ci saranno delle formazioni francesi. Cercheremo di avere il maggior numero di regione italiane coinvolte e stiamo sondando i club del Friuli Venezia Giulia, del Veneto, Toscana, Abruzzo e Marche, e un abbiamo avuto richieste d’informazione dall’Alto Adige e dal Trentino”.

“Devo ringraziare tutte le persone – ha sottolineato l’assessore regionale allo Sport e Turismo, Laurent Viérin - che lavorato affinché questa manifestazione rendesse protagonista la Valle d’Aosta in un periodo di affluenza turistica timida rispetto ai grandi numeri dell’estate. Questa è un’iniziativa che porta messaggi di solidarietà, amicizia e sano agonismo”.

Riceve l’assist di Loris Chabod il delegato valdostano della Ficg, Marco Albarello: “Loris ha posto come obiettivo le 350 squadre; sono certo riuscirete a superare i numeri dello scorso anno (300 squadre) e non bisogna mai abbassare l’asticella e pensare sempre a raggiungere obiettivi più alti e ambizioni. Il ‘Valle d’Aosta’ è uno splendido momento di promozione dello sport, a 360°, del calcio giovanile in particolare e di tutta la nostra regione. Attività che insegna ai ragazzi che si può fare sport divertendosi”.

Il Comitato organizzatore sta lavorando su più fronti. È stato ufficializzato un contratto di sponsorizzazione con ‘Frankie Garage”, ditta di abbigliamento in grande e continua espansione e attuale sponsor del Perugia Calcio. Grazie anche alla formalizzazione del rapporto con il nuovo sponsor tecnico, l’area tecnica del ‘Valle d’Aosta’ ha definito la partecipazione di due squadre della Scuola Calcio Perugia 1905 (presumibilmente 2007 e 2009).

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore