SPORT INVERNALI | giovedì 20 giugno 2019 07:10

SPORT INVERNALI | 21 marzo 2019, 19:29

Biathlon: A Oslo solo un 46/mio posto per Nicole Gontier

Biathlon: A Oslo solo un 46/mio posto per Nicole Gontier

La sfera di cristallo prende la direzione di Rasun dopo la sprint di Oslo, dove è in corso l'ultima tappa della Coppa del mondo di biathlon. Dorothea Wierer approfitta della difficile giornata di Lisa Vittozzi al poligono e allunga a +30 in classifica generale sulla compagna di squadra, anche se, chiudendo undicesima con un errore, perde qualcosina rispetto alle rivali straniere. Il problema, per l'atleta sappadina, è che restando fuori dalle prime sessanta oggi, per la seconda volta in carriera non è riuscita a qualificarsi per la gara a inseguimento (in programma sabato 23) e avrà a disposizione soltanto la mass start di domenica per guadagnare altri punti. I giochi restano comunque aperti anche per Marte Olsbu Roeiseland, oggi sesta, e per Anastasiya Kuzmina, che vincendo la sprint ha conquistato anche la coppa di specialità. Ora la classifica vede Wierer al comando con 882 punti contro gli 852 di Lisa Vittozzi, i 791 di Roeiseland e i 784 di Kuzmina. Considerando anche gli scarti, all'altoatesina basterà un settimo posto sabato per tenersi al riparo dalle atlete straniere prima dell'ultima gara, mentre la Coppa del mondo sarà aritmeticamente sua solo in caso di podio, perché in quel caso diventerebbe irraggiungibile anche per Vittozzi.

Wierer comincia alla grande e dopo il primo poligono ha il miglior tempo grazie allo zero e a un range time spettacolare. È l'errore sul secondo bersaglio della serie in piedi che la fa scivolare di qualche posizione, ma la sua resta comunque una buona gara e se il distacco da Kuzmina è alto (53"8) in chiave inseguimento, dalle altre non è lontanissima. Anche la partenza di Lisa Vittozzi è ottima, tanto che fa segnare il quarto tempo sugli sci al primo giro, ad appena 8 secondi da Kuzmina, ma gli errori a terra visti ai Mondiali evidentemente la condizionano e i tre bersagli mancati, con i conseguenti giri di penalità, la costringono all'ennesima gara di rimonta, stavolta senza esito. In piedi, infatti, la sappadina sbaglia altre due volte, così finisce lontana 2'30"3 da Kuzmina, di poco dietro la compagna di squadra Nicole Gontier (tre errori), anche lei fuori dall'inseguimento, come del resto Federica Sanfilippo.

Come detto, a vincere è stata Anastasiya Kuzmina, oggi un fulmine sugli sci come le capita spesso, ma soprattutto quasi perfetta al tiro, a differenza dei Mondiali: l'unico errore non le ha impedito di vincere con un vantaggio altissimo su Franziska Preuss (seconda a 21"2 con il 100% al poligono) e la compagna di squadra Paulina Fialkova, terza a 25"1 anche lei senza errori. Le buone prove di Aymonier e Herrmann sono un piccolo regalo per Wierer, perché fanno perdere qualche punticino a Roeiseland. Ma tutto è ancora aperto e sabato 23 marzo, nell'inseguimento, ci sarà da lottare. Prima, però, toccherà agli uomini gareggiare nella sprint di venerdì 22 (ore 16.15, diretta su Eurosport).

Classifica finale Coppa di specialità Sprint femminile
1. KUZMINA Anastasiya SVK 371 punti
2. WIERER Dorothea ITA 330
3. ROEISELAND Marte Olsbu NOR 326

4. VITTOZZI Lisa ITA 309
41. SANFILIPPO Federica ITA 69

46. GONTIER Nicole ITA 56
86. RUNGGALDIER Alexia ITA 5


Ordine d'arrivo sprint femminile Cdm Oslo (Nor)
1. KUZMINA Anastasiya SVK 1 19:56.2
2. PREUSS Franziska GER 0
3. FIALKOVA Paulina SVK 0 +25.1
4. AYMONIER Celia FRA 0 +30.4
5. HERRMANN Denis GER 2 +34.0
6. ROEISELAND Marte Olsbu NOR 1 +35.5
7. ECKHOFF Tiril NOR 1 +42.2
8. PERSSON Linn SWE 0 +46.3
9. LUNDER Emma CAN 0 +49.0
10. HOEGBERG Elisabeth SWE 0 +50.2

11. WIERER Dorothea ITA 1 +53.8
66. GONTIER Nicole ITA 3 +2:25.7
68. VITTOZZI Lisa ITA 5 +2:30.3
90. SANFILIPPO Federica ITA 4 +3:11.9

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore