CALCIO | domenica 25 agosto 2019 04:36

CALCIO | 15 marzo 2019, 11:16

Calcio: Eccellenza e Promozione, due fuoriquota obbligatori nel 2019/2020

Calcio: Eccellenza e Promozione, due fuoriquota obbligatori nel 2019/2020

CALCIO E GIOVANI: CAMBIAMENTI IN PIEMONTE/VALLE D'AOSTA

COMUNICATO UFFICIALE

>>> CLICCA ANCHE QUI PER LEGGERLO INTEGRALMENTE

Il  Consiglio  Direttivo  di  questo  Comitato  Regionale,  nella  riunione  del  9  Marzo  2019,  tenuto  conto  delle  indicazioni  fonite  dalle  Società  convenute  Sabato  23  Febbraio  u.s.  ha  ritenuto  di  ratificare  gliintendimenti  maggioritari  dei  Sodalizi  partecipanti  ai  Campionati  evidenziati  in  epigrafe,  statuendo che  nel  corso  delle  singole  gare  dei  Campionati  di Eccellenza  e  Promozione  2019/2020  ciascuna compagine  ha  l’obbligo  di  utilizzare  sin  dall’inizio  e  per  l’intera  durata  delle  stesse  almeno  due giocatori  cosi  distinti  in  relazione  alle  seguenti fasce  di  età,  in  linea  con  le  disposizioni  minime imposte dalla Lega Nazionale Dilettanti e pubblicate sul comunicato ufficiale n. 194 della L.N.D. che si allega:

1 nato dall’1.1.2000 in poi 
1 nato dall’1.1.2001 in poi

(inoltre 1 nato dall'1.1.1999 in poi in serie D)

Le Società hanno l’obbligo di rispettare, sin dall’inizio e per l’intera durata delle gare e, quindi, anche nei casi di sostituzioni successive, la disposizione minima di impiego dei calciatori sopra indicata. Resta inteso che, in relazione  a  quanto  precede,  debbono  eccettuarsi  i  casi  di  espulsione  dal  campo  e,  qualora  siano  giàstate effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortuni dei succitati calciatori. Previa approvazione del Consiglio di Presidenza della L.N.D. e fatta salva l’applicazione minima della norma stessa, i Comitati potranno comunque prevedere, per i rispettivi Campionati di Eccellenza e di Promozione, disposizioni  aggiuntive  a  quelle  previste  dalla  direttiva  suindicata,  sempre  che  non  venga  superato  il contingente complessivo di tre calciatori.

Detto limite di tre calciatori non deve essere superato, anche nel caso di eventuale introduzione di un numero di calciatori c.d. ‘fidelizzati’, pari o superiore a una unità, nel Campionato di Eccellenza. L’inosservanza delle predette disposizioni, ivi comprese quelle facoltativamente stabilite dai Consigli Direttivi dei Comitati, se ed in quanto deliberate dagli stessi Consigli Direttivi dei Comitati e approvate dal Consiglio di  Presidenza  della  Lega  Nazionale  Dilettanti,  sarà  punita  con  la  sanzione  della  perdita  della  gara  prevista dall’art. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva.

Per  quanto  attiene  alle limitazioni di impiego dei calciatori, in relazione all’età,  negli altri Campionati dilettantistici  della  Stagione  Sportiva  2019/2020,  i  Comitati, la  Divisione  Calcio  a  Cinquee  i  Dipartimenti saranno tenuti ad uniformarsi alle consuete disposizioni emanate dalla Lega Nazionale Dilettanti attraverso il proprio Comunicato Ufficiale n. 1.

michele rizzitano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore