SPORT GHIACCIO | domenica 21 aprile 2019 12:33

SPORT GHIACCIO | 22 gennaio 2019, 23:37

Short Track: L’Italia a Courmayeur per preparare la Coppa del Mondo

Tommaso e Dotti agli Europei Dordrecht (Credit Roberto Sighel)

Tommaso e Dotti agli Europei Dordrecht (Credit Roberto Sighel)

Da poco conclusi i Campionati Europei di Dordrecht, in Olanda, la Nazionale italiana di short track guidata dagli allenatori Anthony Barthell e Assen Pandov si ritrova al centro tecnico federale di Courmayeur per dieci giorni di raduno in vista dei prossimi appuntamenti internazionali: a febbraio sono infatti in programma le ultime due tappe stagionali di Coppa del Mondo. Si parte fra due settimane da Dresda, in Germania, per poi spostarsi al Palavela di Torino da venerdì 8 a domenica 10. Esattamente un mese più tardi in programma gli importantissimi Mondiali di Sofia, in Bulgaria. La grande novità di questo raduno è segnata dal ritorno di Arianna Fontana, la campionessa olimpica che rientra in gruppo dopo l’assenza della prima parte di stagione. Per lei cinque giorni di lavoro con la squadra anche se non prenderà poi parte alla Coppa del Mondo.

Diciotto dunque gli atleti convocati per il raduno azzurro: Mattia Antonioli (Esercito), Arianna Fontana (Fiamme Gialle), Nicole Botter Gomez (C.P. Pinè), Andrea Cassinelli (Velocisti Ghiaccio Torino), Yuri Confortola (C.S. Carabinieri), Tommaso Dotti (Fiamme Oro Moena), Davide Viscardi (Esercito), Marco Giordano (C.S. Esercito), Milan Grugni (Milan Evolution Skating), Cecilia Maffei (Fiamme Azzurre), Lorenzo Morrone (Velocisti Ghiaccio Torino), Cynthia Mascitto (Skating Club Courmayeur), Arianna Sighel (Sporting Club Pergine), Arianna Valcepina (Fiamme Gialle), Martina Valcepina (Fiamme Gialle), Elena Viviani (Fiamme Gialle), Lucia Peretti (Esercito) e Augusto Duzioni (Milan Evolution Skating).

A Dordrecht, lo scorso week end, l’argento di Martina Valcepina sui 500 ha regalato all’Italia la prima medaglia di questa stagione. Buone le prove individuali con tanti azzurri abili a superare i primi turni di qualificazione sulle distanze; meno fortuna invece con le staffette, partite con ambizioni da podio e rimaste invece fuori dalle top 3. La possibilità di riscatto è comunue vicinissima proprio guardando alle prossime tappe di Coppa del Mondo.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore