SPORT INVERNALI | mercoledì 23 gennaio 2019 11:09

SPORT INVERNALI | sabato 12 gennaio 2019, 15:07

Sci nordico: Pellegrino fermato a Dresda dopo la vittoria ai quarti. Selle: "La giuria ha deciso a votazione di retrocederlo all'ultimo posto"

Sci nordico: Pellegrino fermato a Dresda dopo la vittoria ai quarti. Selle: "La giuria ha deciso a votazione di retrocederlo all'ultimo posto"

Si è interrotta ai quarti la gara di Federico Pellegrino nella sprint di Dresda. Arrivato in Germania con la speranza di tornare sul gradino più alto del podio, l'azzurro si era confermato in gran forma nelle qualificazioni, dove aveva stabilito il migrlio tempo, precedendo di 47 centesimi l'inglese Andrew Young e di 1"27 il russo Gleb Retivykh. Insomma, sembrava che il campione di Nus non potesse avere rivali, considerando anche l'assenza del rivale norvegese Johannes Klaebo, a riposo dopo le fatiche del Tour de Ski, e il gran finale nella batteria dei quarti lo ribadiva. Peccato, però, che sia intervenuta una sanzione disciplinare a fermare l'azzurro.

Secondo la giuria, infatti, Pellegrino ha infilato il bastone tra gli sci di un avversario, il francese Baptiste Gros, e per questo motivo è stato retrocesso in sesta posizione. L'azzurro era rimasto un po' chiuso poco dopo metà gara e ha cercato lo spazio per il sorpasso. Per la giuria non lo ha fatto regolarmente. "C'è stata incertezza in giuria se dare soltanto un cartellino giallo o retrocederlo - ha spiegato il d.t. Marco Selle - , alla fine hanno votato a maggioranza per la seconda opzione e non c'è stato nulla da fare. Non ci saranno ricorsi. Si potrebbero fare a gara finita, ma non ci sembra il caso. Speriamo vada meglio per la team sprint di domenica". 

Fra gli altri azzurri al via, ha sfiorato la qualificazione il giovane Michael Helleweger, chiudendo 31°. Didi Noeckler si è classificato 36°, 41° e 42° Stefan Zelger ed Enrico Nizzi.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore