SPORT GHIACCIO | mercoledì 19 giugno 2019 13:16

SPORT GHIACCIO | 31 dicembre 2018, 09:17

Hockey ghiaccio: Doppio sconfitta per i Gladiators IHL division 1

Hockey ghiaccio: Doppio sconfitta per i Gladiators IHL division 1

HC Chiavenna – HC Aosta Gladiators            5-2 (3-0, 2-2, 0-0)

HC Aosta Gladiators: Federico Bottani, Davide Baraldi, Stefano Sozzi, Roberto Biccu, Tommaso Rossi, Luca Baraldi, Claudio Dezoppis, Simone De Luca, Luca Pignataro, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Luca Giovinazzo.

Marcatori: Simone De Luca, Claudio Dezoppis.

Aosta, Domenica 30 dicembre 2018, Ore 18.30

HC Aosta Gladiators – HC ValpEagle             2-16 (0-3, 1-8, 1-5)

HC Aosta Gladiators: Federico Bottani, Fabio Lombardo, Davide Baraldi, Michael Lattanzi, Stefano Sozzi, Samuel La Rocca, André Guichardaz, Roberto Biccu, Tommaso Rossi, Luca Baraldi, Claudio Dezoppis, Simone De Luca, Luca Pignataro, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Luca Giovinazzo.

Marcatori: Kevin Paillex, Michael Lattanzi.

Delle squadre del girone di IHL division 1 che affrontano i Gladiators, Chiavenna e ValpEagle, per i rispettivi roster (i piemontesi schierano anche diversi ex giocatori di Serie A), sono le più ostiche. Non c'erano quindi aspettative smisurate sulla trasferta di venerdì scorso e sull'incontro in casa di oggi. A guardare i due score, si può sostenere che nel turno di Chiavenna (affrontato con una formazione ai minimi termini), le cose siano anche andate meglio di pochi giorni prima nella stessa località, con una sconfitta contenuta sul 5-2 (fu invece, domenica 23, 7-2).

Nel match di Aosta contro i piemontesi, invece, risultato senza appello, con gli avversari andati agevolmente a due cifre di marcatura. L'obiettivo della partecipazione alla IHL division 1, comunque, resta quello di mettere a disposizione del vivaio fuoriuscito (e prossimo alla fuoriusicita) dalle giovanili un'esperienza di crescita, confrontandosi con una realtà più selettiva di quella vissuta nelle varie “Under”. Con il passar delle stagioni, l'organico crescerà e la performance dei Gladiators (che restano penultimi nella classifica di girone) diverrà sempre più solida. Servono pazienza e non aver fretta: i risultati arrivano seminando.

Under 13, Trofeo Comune di Torre Pellice, Torre Pellice (To), Sabato 29-Domenica 30 dicembre

Girone
HC Aosta Gladiators – Sporting Pinerolo               6-0 / 4-1

Bolzano Foxes – HC Aosta Gladiators                   0-0 / 2-0HC Valpellice Bulldogs – HC Aosta Gladiators      1-5 / 0-5HC Aosta Gladiators – Torino Bulls                       3-0 /2-0

Finale
Bolzano Foxes – HC Aosta Gladiators                  1-2 OT

(Marcatori: Giorgio Blanchet, Marco Cosentino)

Piazzamento finale HCAosta Gladiators: 1° posto.

HC Aosta Gladiators: Sofia Gisonna, Lorenzo Lamberti, Loris Mattioli, Giorgio Blanchet, Mattia Lenta, Luca Reale, Sebastiano Madaschi, Stefano Terranova, Didier Tacchella, Luca Sammartino, Johan Menegatti, Matteo Mazzocchi, Alessandro De Santi, Edoardo Muraro, Matteo Giacometto, Marco Cosentino. Coach: Lorenzo Olivo.

La Under 13, con il campionato “in pausa” da qualche tempo, non vedeva l'ora di scendere sul ghiaccio e placare la sua sete di vittoria. L'ha fatto questo week-end, in occasione del “Trofeo Comune di Torre Pellice”. Alla manifestazione hanno preso parte, oltre ai valdostani, i padroni di casa dei Valpellice Bulldogs, l’HCB Foxes Academy, lo Sporting Pinerolo e i Torino Bulls.

La formula era di un girone secco, con due tempi a incontro (ognuno con punteggio a sé stante). Ebbene, eccezion fatta per il match con le “Volpi” di Bolzano (finito con un pareggio e una sconfitta), i ragazzi di Olivo hanno vinto a ogni discesa sul ghiaccio, lasciando l'avversario a digiuno di goal in quattro casi su sei. Una tabella di marcia che ha fatto dei nostri i primi, a parità di punti con i bolzanini, del girone.

La finalissima è quindi stata Foxes-Gladiators, ma i valdostani hanno fatto il tutto per tutto affinché non finisse come nel girone. Una partita tirata, chiusasi 1-1 al termine del tempo regolamentare. Durante l'overtime, ai Gladiatori riesce l'impresa: goal, partita e torneo. Un trofeo in più da aggiungere a un palmarès di categoria già interessante e con giocatori che possono dire la loro a chi arriva da quel nord-est considerato la patria italiana dell'hockey. Un week-end che dimostra, anzitutto, come aver voglia di vincere sia fondamentale in un gioco in cui il carattere può quasi quanto i muscoli.

Under 17, Campionato nazionale

Aosta, Mercoledì 26 dicembre, ore 12.30

HC Aosta Gladiators – HC Real Torino               7-6 OT (3-0, 1-3, 2-3, 1-0)

HC Aosta Gladiators: Simone Comiotto, Alessandro Birtig, Nicolò Fanelli, Marco Olivo, Philippe Charles, Alessandro Minniti, Tommaso Rossi, Gabriel Dino Montini, Davide Gerbi, Federico Gisonna, Nicolò Borio, Edoardo Tappella, David Cicchetti, Edoardo Bido, Roberto Biccu, Alessia Gisonna, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Luca Giovinazzo / Davide Baraldi.

 

Marcatori: Edoardo Bido (2), Edoardo Tappella (2), David Cicchetti, Federico Gisonna, Kevin Paillex.

Aosta, Sabato 29 dicembre, ore 18.45

HC Aosta Gladiators – HC Valpellice Bulldogs    2-3 SO (1-1, 0-0, 1-1, 0-0, 0-1)

HC Aosta Gladiators: Simone Comiotto, Alessandro Birtig, Nicolò Fanelli, Alessandro Frescura, Marco Olivo, Philippe Charles, Fabio Pietromica, Alessandro Minniti, Daniele Doriguzzi, Tommaso Rossi, Federico Gisonna, Nicolò Borio, Pietro Negrello, Edoardo Tappella, David Cicchetti, Edoardo Bido, Roberto Biccu, Alessia Gisonna, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Luca Giovinazzo / Davide Baraldi.

Marcatori: Roberto Biccu, Edoardo Tappella.

Doppio turno settimanale con copione che si rovescia per i Gladiators della U17. Se nel match di Santo Stefano i nostri riescono ad acciuffare i tre punti all'overtime dopo una partita tirata contro il Real Torino (6-6 la girandola di goal al termine dei regolamentari), nella sfida di ieri contro il Valpellice il bottino pieno sfuma ai rigori (dopo un 2-2 arrivato al termine di uno scontro parecchio fisico). Certo, saremmo nella fase del campionato in cui ci si avvicina ai playoff, e ogni punto disponibile andrebbe raggranellato senza troppi complimenti, ma per lo stesso motivo va guardato il bicchiere mezzo pieno e quattro punti in due match tengono in corsa. I Gladiators sono quarti di girone ad otto punti, con la “Valpe” davanti a nove, più che raggiungibile. Prossimo appuntamento nell'anno nuovo, il 2 gennaio, quando la squadra sarà in trasferta contro il Val Pusteria, attuale capolista a 18 punti. Una sfida da far tremare i polsi, ma un Gladiatore non deve temere di scendere nell'arena.

Under 15, Fase nazionale, Torre Pellice (To), Ore 19, Domenica 30 dicembre 2018

HC Valpellice Bulldogs – HC Aosta Gladiators      3-5 (2-3, 1-1, 0-1)

HC Aosta Gladiators: Benjamin Jordaney, Simone Comiotto, Nicolò Fanelli, Alessandro Frescura, Alessia Terranova, Marta Mazzocchi, Matteo Giacometto, Alessandro Minniti, Lorenzo Lamberti, Alessandro De Santi, Julien Diemoz, Gabriel Montini, Federico Gisonna, Nicolò Borio, Edoardo Muraro, Matteo Mazzocchi, Pietro Negrello, Mattia Agazzini, Marco Cosentino, Brendon Dedja. Coach: Comiotto / Lorenzo Olivo.

Marcatori: Nicolò Fanelli, Alessandro Frescura, Federico Gisonna, Alessandro Minniti, Pietro Negrello.

Esordio con segno positivo, per la Under 15, nella Fase nazionale del campionato di categoria. Quella contro i Valpellice Bulldogs si presentava come la sfida più sostenibile del girone a sei squadre in cui i nostri sono inseriti, anche perché era l'unica contro una formazione già stata incontrata. Naturale quindi che entrambe le compagini avessero voglia di vendere cara le pelle. Prova ne è stata la parità, durata fino all'inizio del secondo drittel. Da lì, i ragazzi del duo Comiotto/Olivo sono riusciti prima ad allungare e poi, nel terzo, a consolidare il vantaggio, gestito fino all'ultimo. Si parte quindi da secondi della classifica di girone, a parità di punti con la capolista Asiago, ma con una differenza reti peggiore. Assieme a quelle già menzionate, le altre squadre, che verranno sfidate in doppio turno (in trasferta e in casa) sono Val Pusteria, Gardena e Vinschgau Warriors (Val Venosta). Proprio quest'ultima, che oggi ha perso 3-9 contro Asiago, sarà l'avversaria del prossimo match, in calendario allo Sportzentrum di Prad per il 3 gennaio. Sarà un'avventura, piena di incognite e, proprio per questo, tutta da vivere. Nell'hockey le novità fanno crescere.

red. spr. - cr. di.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore