TENNIS | venerdì 22 marzo 2019 01:15

TENNIS | 23 dicembre 2018, 10:46

Tennis: Nomi nuovi per la finale del Memorial Minini

Pietro Licciardi

Pietro Licciardi

Epilogo del 21° Memorial Giorgio Minini di Tennis – Open nazionale di Tennis che domenica pomeriggio elegge e festeggia i suoi vincitori. Saranno nomi nuovi quelli che si daranno battaglia per iscrivere il proprio nome nell'albo d'oro della massima competizione di tennis regionale. Fuori a sorpresa il favorito del torneo maschile, Alessandro Bega che, sofferente a causa di una pubalgia, dopo aver ceduto il primo set 6/3 ha alzato bandiera bianca, ritirandosi e lasciando la finale a Pietro Licciardi che ha avuto il merito di farsi trovare pronto e potersi così giocare la finale di domenica, cullando così l'ambizione di alzare il prestigioso trofeo.

Pietro Licciardi 2.1, 24 anni, mancino ravennate del TC Sinalunga di Siena, ha fatto proprio il match di semifinale scendendo in campo senza timore reverenziale contro il titolato avversario, cogliendo l'occasione del prezioso successo.

Qualche fallo di troppo per Alessandro Bega che ha cercato di restare aggrappato al match, ma sul 4/3 del primo set ha subìto il break dell'avversario sul proprio servizio, passaggio che ne ha decretato la sconfitta nel primo parziale ed ha fatto propendere il 27enne di Cernusco sul Naviglio alla resa per non peggiorare la pubalgia che lo aveva accompagnato e già limitato.

A sfidare Pietro Licciardi, che si presenta con la classifica 1005 del ranking internazionale, sarà nel pomeriggio di domenica, sul centrale del palasport di Chatillon, al termine della finale femminile, Andrea Basso, 25 anni, classe 1993, classificato 2.1, testa di serie numero 2 del seeding, tesserato per il Park Tennis club di Genova e attualmente numero 501 della classifica Itf.
Andrea Basso per guadagnarsi la finale, sabato pomeriggio, nel match di semifinale, alla fine di due intensi, appassionanti ed equilibrati sets, ha superato con un doppio 7/6 Andrea Vavassori.

Confronto “champagne” con serve and volley da parte di entrambi i giocatori capaci di un efficace gioco di attacco fatto di servizio e salita a rete; una tattica certamente premiante su di una superficie veloce come il play it di Chatillon. Il primo set, di assoluto equilibrio, si è concluso solo alla roulette del tie break; vinta da Basso. L'avvio del secondo parziale ha visto il tentativo di Andrea Vavassori di riportare in equilibrio la partita. Sul 5/3 a proprio favore, ben tre set ball sono stati sprecati dal 25enne toscano che ha poi subito il ritorno del ligure che riportando ancora la sfida al tie break l'ha fatta propria guadagnando la finale.

La finale femminile vede opposte a partire dalle ore 14 di domenica 23 dicembre, Corinna Dentoni e Giulia Remondina, due giocatrici esperte, entrambe classe 1989. Rispettivamente teste di Serie 2 e 4, dopo il forfait per infortunio della TS1 Cristiana Ferrando, questa finale era quella più scontata e, per una volta, i pronostici non sono stati disattesi.

La prima delle due semifinali di sabato ha visto opposte la 29enne Giulia Remondina, del CT Lucca, e la 18enne Enola Chiesa, della Canottieri Casale. Un incontro a senso unico dove è parsa da subito evidente la superiorità della toscana Remondina che con continue accelerazioni vincenti ed un rovescio più che temibile ha schiacciato l'avversaria.

Veloce l'epilogo con il risultato finale di 6/2, 6/0. Ha dovuto invece fare più fatica l'altra finalista Corinna Dentoni, del CT Siena, che ha giocato la seconda delle semifinali opposta alla 26enne serba Jelena Simic, TS4, in forza al TC Italia. Due giocatrici di spessore e capaci di una efficace fase offensiva.

La milanese si è imposta in tre tirati set chiusi 6/3, 5/7, 6/3 grazie ad una maggiore qualità in fase difensiva. Domenica mattina, prima dei due match di cartello, il programma prevede due eventi di contorno.

A partire dalle ore 11, sul centrale, è in programma la quarta ed ultima partita delle finali di categoria dove saranno di fronte, per il successo tra le giocatrici di Terza categoria, la giovane 14enne valdostana del TC Aosta Alice Paonessa e Beatrice Zappa, 17 anni del TC Delebio.

Spazio per fare vivere l'area del torneo importante per i più giovani tennisti valdostani che, a partire dalle ore 10, saranno impegnati nell'appuntamento voluto dalla Fit regionale, la tappa del circuito “Red” che vedrà protagonisti una ventina di mini giocatori della fascia under 8.

Risultati Sabato 22 dicembre:

Giulia Remondina batte Enola Chiesa 6/2, 6/0

Pietro Licciardi batte Alessandro Bega 6/3, Rit

Corinna Dentoni batte Jelena Simic 6/3, 5/7, 6/3

Andrea Basso batte Andrea Vavassori 7/6 7/6


Finale 3a Categoria Maschile Christian Parisio vince su Davide D'Achille 6/1, 3/6, 6/4

Finale 4a Categoria Maschile Mattia Costantini vince su Giovanni Brunet 3/6, 7/5, 6/2

Finale 4a Categoria Femminile Francesca D'Andrea vince su Eleonora Toniolo 6/4, 6/2

Finale doppio maschile Ludwig Berruquier e Davide Floris vincono su Davide D'Achille e Ludovico Riconda  6/3, 3/6, 10/6

info Memorial Minini

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore