SPORT GHIACCIO | giovedì 20 settembre 2018 15:14

SPORT GHIACCIO | domenica 16 settembre 2018, 18:03

Hockey ghiaccio: Di misura i Gladiators cedono al Trento nel finale

Under 17, sabato 15 settembre, ore 18.30, Patinoire di Aosta, Campionato nazionale

HC Aosta Gladiators – HC Trento 2-3 (0-0, 1-1, 1-1, 0-1)

 

HC Aosta Gladiators: Alessandro Gastone Birtig, Nicolò Fanelli, Alessandro Frescura, Philippe Charles, Gianmarco Freydoz, Fabio Pietromica, Daniele Doriguzzi, Tommaso Rossi, Giovanni Pais Becher, Davide Gerbi, Federico Gisonna, Edoardo Tappella, David Cicchetti, Edoardo Bido, Roberto Biccu, Paolo Gisonna, Kevin Paillex. Coach: Luca Giovinazzo / Davide Baraldi.

 

Marcatori: David Cicchetti (31.30), Kevin Paillex (46.57).

Per i Gladiators dell'U17, “buona la prima” (di campionato) fino a tre minuti dalla fine del match. A quel punto, un Trento che è sembrato meno lucido dei padroni di casa mette a segno il goal del pareggio, che riporta in bilico la serata in cui i nostri avevano convinto per omogeneità delle linee sul ghiaccio ed efficacia, anche in fase difensiva, dopo due frazioni in parità (la prima a reti inviolate, la seconda con una a testa) e l'allungo all'inizio dell'ultimo drittel.

 

Scatta quindi un overtime da cinque minuti e, quando ne sono passati poco meno di due, i valdostani si fanno “prendere all'amo” dei nervi, con un fallo di sgambetto che mette i nostri in inferiorità. I Gladiatori si battono come leoni per contrastare gli avversari e, quando l'impresa è quasi fatta, perché al ritorno a quattro giocatori non mancano più di quindici secondi, i trentini riescono a trovare il goal che mette il sigillo alla serata e lascia ad Aosta un solo punto sui tre che sarebbero stati meritati.

 

Tutti spunti di lavoro per il futuro della stagione, peraltro risolvibili. Intanto, coach Giovinazzo sa che ha una squadra competitiva, in cui alle leve cresciute nelle categorie inferiori nel nostro vivaio si aggiunge il valore rappresentato dai neo-iscritti al progetto Hlab, con all'attivo esperienze in altre compagini italiane. Un amalgama che, pur con alcuni aspetti di necessaria maturazione, è apparso promettente. Avanti col lavoro, il resto verrà.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore