VARIE&CURIOSITÀ | venerdì 16 novembre 2018 10:42

VARIE&CURIOSITÀ | mercoledì 12 settembre 2018, 05:00

LA SCELTA CONSAPEVOLE DELLO SPORT

LA SCELTA CONSAPEVOLE DELLO SPORT

Come scegliere lo Sport più adatto ai nostri figli? Una scelta condivisa Domanda difficile ma molto interessante… lo sport dovrebbe portare loro a crescere sia a livello motorio che educativo, ma come possiamo trovare questi due componenti insieme?

La scelta sarebbe una decisione da prendere insieme al proprio figlio rispettando gusti e interessi senza “obbligo” e dipende anche dall’età e personalità del bambino; qui di seguito qualche suggerimento per i genitori… Partiamo dal fatto che lo sport faccia bene alla salute, insegna le regole e allontana i bambini dalla sedentarietà (elettronica), del sovrappeso (obesità)  previene anche mancanza della coordinazione motoria ed è il modo più sano per tenere occupati  e per scaricare tensioni scolastiche e non.

IN BASE ALL’ETA’

Per i più piccoli vengono proposti corsi di psicomotricità, giocomotricità, attività ludiche di avvicinamento al movimento, in questo momento la scelta compete quasi totalmente ai genitori, trovare allenatori preparati che conoscano le diverse “tappe” dello sviluppo motorio e cognitivo, rispettando le loro esigenze, stimolando la crescita e aumentando l’ autostima. Da evitare: fare la scelta in base allo sport che piace agli adulti.

INDIVIDUALE O DI SQUADRA

Ci sono bambini tranquilli e vivaci, quelli che evitano il contatto fisico e quelli che usano sempre i piedi prima delle mani. A volte la scelta di uno sport individuale per un bambino che ha tendenza a chiudersi in se stesso rinforza questo atteggiamento.

Gli sport di squadra (rugby, pallavolo, basket, calcio, hockey,ecc) stimolano il lavoro di squadra, la solidarietà e il rispetto di compagni  e avversari. Gli sport individuali (ginnastica, tennis, nuoto, atletica, ciclismo, sci,ecc) puntano principalmente alla performance personale,  allo sforzo e perseveranza, alla tenacia e fermezza nei propositi e nell'azione.

I VALORI

Qualsiasi sia la scelta sportiva cercate di stare attenti ai valori che vengono trasmessi prima, durante e dopo gli allenamenti, si trovano diverse squadre/associazioni/staff e buono informarsi e cercare di capire prima di fare l’iscrizione in una società piuttosto che in un’altra quali sono i valori di base che trasmettono; parole come scarso/meno scarso/dieta/controllo del peso/atleta preferito/mancanza di fair play/parolacce/preferenze di uno o più atleti sono da stare attenti. Cercare  invece, una società/allenatore che trasmetta il rispetto delle regole, i principi di una sana alimentazione, l’invito a trarre fuori il meglio da ciascuno.

STILE DI VITA ATTIVO Non importa quale sia lo sport, ma sempre incoraggiare uno stile di vita attivo, con continuità nel tempo; lo sport come attività concreta che richiede un forte impegno, attraverso il quale è possibile apprendere condotte utili con o senza risultato sportivo ma per la propria crescita personale.

E' responsabilità degli adulti allenatori/genitori aiutare i più giovani nei momenti di sconforto, stanchezza e demotivazione, questo succede in diversi periodi durante l’anno sportivo/scolastico ed è importante conoscere questi momenti e saperle gestire con l’alimentazione, riposo e attività di svago.

AGONISMO – NON AGONISMO

La strada dell’agonismo è veramente bella da vivere e chi l’ha vissuta sa cosa vuol dire sacrificio e decisione; il talento da solo non basta per arrivare ai grandi risultati, il talento è una capacità innata non si può allenare,  campioni si diventa lavorando e migliorando senza fermarsi mai, l’attitudine veramente decisiva è la disposizione al sacrificio, se l’atleta è dotato di entrambe le qualità allora si è di fronte ad un campione.

SPORT A SCUOLA

E’ ormai largamente diffusa la consapevolezza del valore educativo dell’attività motoria e sportiva. Se fatto bene, insomma, lo sport fa bene al corpo e fa bene alla mente. Toccherebbe soprattutto alla scuola, oltre che alle famiglie, garantire e diffondere la cultura sportiva presso i più giovani.

Le Regioni italiane all’avanguardia hanno adottato un programma di iniziative dedicate allo sport nella scuole, interventi per l’impiantistica sportiva,  finanziamenti al  Progetto di attività Motoria e sportiva nelle scuole elementari e materna con l’intenzione di fare arrivare lo sport a tutti i cittadini  che sicuramente porterà risultati interessanti a lungo termine: in materia di salute della popolazione e un futuro incremento nel numero di atleti agonistici e amatoriali.

Sonia Sopranzi Dott.ssa in Scienze dell’esercizio fisico e dello sport

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore