La tsachà | domenica 21 aprile 2019 10:59

La tsachà | 27 giugno 2018, 12:00

Sport dimenticato

Sport dimenticato

Nicoletta Spelgatti, leghista, neo presidente della Regione, nel pronunciare le 2901 parole che hanno composto il suo lacunoso discorso con il quale ha illustrato il programma della nuova maggioranza regionale mai ha citato lo sport se non in occasione dell’elencazione delle deleghe agli assessori e nel caso specifico l’assessorato allo sport.

Una lacuna che mette in luce quanto poco sia considerato un settore di grandissima valenza sociale e di grande valore formativo per i giovani. Di più, è proprio lo sport che tiene alta nel mondo la bandiera della nostra Petite Patrie. Basti pensare ai successi dei pellegrino, dei De Fabiani, delle Brignone e di tante altri atleti.

Per non parlare delle nostre  speranze che stanno salendo i gradini dei podi. E poi quelli del ciclismo. E poi le tante società sportive che fanno crescere i nostri giovani. E si potrebbe proseguire a lungo. Ma la nuova maggioranza regionale, quanto meno nelle 2901 parole della signora Spelgatti, lo sport non è degno di considerazione.

Non ha in considerazione non solo lo sport agonistico ma nemmeno quello amatoriale. Forse la signora Spelgatti non conosce la “Carta Internazionale per l’Educazione Fisica e lo Sport” (21 Novembre 1978) che recita, grossomodo: ogni essere umano, uomo, donna, bambino in età prescolare, persona anziana, ha il diritto fondamentale di accedere all’educazione fisica e allo sport, dimensioni indispensabili per lo sviluppo della personalità, delle attitudini, della volontà e della padronanza di sé a livello intellettuale e morale. La continuità dell’attività fisica e della pratica dello sport devono essere assicurate per tutta la vita, per mezzo di un’educazione permanente, globale e democratizzata, per favorire la piena integrazione di ciascuno all’interno della società.

Lo sport ha dunque un alto valore educativo ma per quanto riguarda la nostra regione anche economico per il richiamo di turisti e agonisti che partecipano alle varie competizioni organizzate da centinaia e centinaia di volontari.

Nelle 2901 parole pronunciate dalla signora Nicoletta Spelgatti, presidente della Regione, nessun riferimento alla promozione della cultura sportiva, della formazione, della salute e dei corretti stili di vita, potenziamento del ruolo dello sport nel segno dell'inclusione e integrazione sociale, contrasto all'illegalità, sostegno all'impiantistica sportiva.

Forse per la signora Nicoletta Spelgatti lo sport è un settore che non è degno della sua attenzione.

piero.minuzzo@gmail.com

Ti potrebbero interessare anche:

In Breve

lunedì 18 febbraio
giovedì 04 ottobre
I soliti imbecilli
(h. 12:00)
mercoledì 26 settembre
Tifo e tifosi
(h. 12:00)
mercoledì 19 settembre
Turismo sportivo
(h. 12:00)
mercoledì 12 settembre
Sport&Sport
(h. 12:00)
mercoledì 05 settembre
Salto nel vuoto
(h. 12:00)
mercoledì 29 agosto
Sport&Sponsor
(h. 12:00)
mercoledì 22 agosto
mercoledì 15 agosto
mercoledì 08 agosto
Ciclovie e ztc
(h. 12:00)
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore