ALTRI SPORT | venerdì 25 maggio 2018 05:17

ALTRI SPORT | martedì 15 maggio 2018, 10:18

Quattro campioni amici dei giovanissimi mercoledì ad Aosta

Adriano Panatta, Jury Chechi, Francesco Graziani e Andrea Lucchetta trasformano piazza Chanoux in una vera e propria palestra educativa a cielo aperto

Un Campione per amico è arrivato in città

Banca Generali - Un Campione per Amico,  la più importante e longeva manifestazione italiana a carattere sportivo-educativo, promossa da quattro miti dello sport italiano come Adriano Panatta, Andrea Lucchetta, Francesco Graziani (foto sotto) e Jury Chechi, in collaborazione, per il nono anno consecutivo, con Banca Generali, arriva ad Aosta domani 16 maggio.

La cornice suggestiva sarà quella di piazza Chanoux: il centro cittadino si trasformerà in una palestra a cielo aperto, dove i quattro importanti testimonial insegneranno ai bambini delle scuole elementari e medie inferiori, non solo i segreti per diventare dei veri campioni, ma soprattutto cosa vuol dire vivere lo sport attraverso l’integrazione, il rispetto delle diversità, la determinazione e la passione che l’esempio di una guida-campione può fornire. Sarà compito di Adriano, Andrea, Francesco e Jury, mercoledì 16 maggio, a partire dalle ore 9.30, trasmettere ai giovani carattere e sana competizione, tipici valori dello sport e della vita. 

L’obiettivo del tour è quello di avvicinare i ragazzi ad un’attività fisica regolare, indispensabile insieme ad una corretta alimentazione, per lo sviluppo e la crescita sana. “Siamo molto contenti di promuovere ad Aosta un evento che non è solo sportivo ma racchiude in se valori fondanti di vita e di relazione” – spiega Massimiliano Melegari, Area Manager di Banca Generali Private in Valle d’Aosta, Piemonte e Liguria – che aggiunge - “crediamo fortemente che i valori positivi trasmessi ai giovani da queste quattro leggende azzurre, uniti al nostro impegno per l'educazione finanziaria al fianco di Abi e FEDUF, possano aiutare la crescita dei nostri ragazzi e sensibilizzare l'opinione pubblica su temi di grande impatto sociale come quelli promossi da The Human Safety Net".

 “Ogni anno questa manifestazione – spiega Adriano Panatta – riesce a trasmettere sensazioni uniche non a caso ha raggiunto ormai numeri importanti in termini di adesioni e di aspettative. Lo sport è il giusto traino per trasmettere ai ragazzi i valori essenziali che coniugano la competizione sportiva a quella della vita, dove i risultati arrivano sempre per chi sa aspettare, per chi ha tenacia, per chi rispetta il lavoro proprio e degli altri”

a. b.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore