CICLISMO | sabato 15 dicembre 2018 01:59

CICLISMO | giovedì 03 maggio 2018, 05:00

Ciclismo: Il Giro d’Italia torna in Valle d’Aosta

Domenica 27 maggio, le salite della Valle d'Aosta saranno nuovamente protagoniste con la Gran Fondo che permetterà agli amatori di cimentarsi sulle strade percorse il giorno prima dai campioni del pedale, affrontando gli stessi tre impegnativi tratti percorsi il giorno prima dai professionisti: Col Tsecore (1.623 m), Col San Pantaleon (1.664 m) e Cervinia (2.001 m)

Arrivo a Cervinia

Arrivo a Cervinia

"Sarà un weekend di grande sport e spettacolo, con le salite della Valle d'Aosta protagoniste a misurare le forze sia dei professionisti che degli amatori". L'assessore al Turismo, sport, commercio e trasporti, Aurelio Marguerettaz, commenta l'arrivo in Valle del Giro Cisclistico d'Italia che partirà venerdì 4 da Gerusalemme.

Ieri, il Governo regionale ha approvato la sottoscrizione della convenzione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e la Società RCS Sport S.p.a. relativa all’organizzazione dell’arrivo della 20° tappa (Susa – Cervinia) del Giro Ciclistico d’Italia 2018, in programma sabato 26 maggio 2018, e della Gran Fondo Giro d’Italia (Saint-Vincent – Breuil-Cervinia), in programma il giorno successivo, domenica 27 maggio 2018.

Nei due eventi la Regione investirà 247 mila 660 euro, somma alla quale partecipa il Comune di Valtournenche con una somma si 90 mila euro. "La decisione di RCS Sport S.p.a. di includere la Valle d’Aosta nel circuito della corsa- Commenta Marguerettaz - riveste per la Valle d’Aosta un grande interesse promozionale turistico, considerato che il Giro è uno dei principali eventi sportivi internazionali organizzati in Italia ed è seguito in diretta dal servizio pubblico radiotelevisivo RAI, che ne trasmette in diretta le riprese, veicolando, a un ampio pubblico televisivo, immagini spettacolari dei luoghi percorsi".

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore