SPORT INVERNALI | mercoledì 19 dicembre 2018 06:24

SPORT INVERNALI | sabato 14 aprile 2018, 15:00

Sci alpinismo: In definizione preparativi per Tour du Grand Paradis – Trofeo Renato Chabod

Sci alpinismo: In definizione preparativi per Tour du Grand Paradis – Trofeo Renato Chabod

Il 29 aprile ritorna il Tour du Grand Paradis – Trofeo Renato Chabod, la gara di scialpinismo a coppie a Tecnica Classica lunga distanza, che con cadenza biennale offre agli scialpinisti agonisti di gareggiare sulle pendici dell’unico “4000” interamente italiano, nel magico scenario del Parco Nazionale del Gran Paradiso. 

La gara è inserita nel calendario FISI/ASIVA ed è aperta alle categorie Seniores e Master. Due salite, altrettante discese con un dislivello positivo di circa 2460 metri e uno negativo di 2330 metri, con partenza in località Pravieux-Pessey e arrivo in località Pont.

Il Tour du Grand Paradis – Trofeo Renato Chabod è organizzato dallo sci club Valsavarenche sotto l'egida della FISI, del CONI e dell'ASIVA, con la collaborazione della Fondation Grand Paradis, della comunità montana Grand Paradis, del Comune di Valsavarenche e della Regione Autonoma della Valle d’Aosta.

PERCORSO DI GARA

Partenza in località Pravieux - Pessey (1834 mt.) alle ore 08.00 ( con possibilita di 2 partenze scaglionate alle 7.45 e 8.00 ). Nella prima parte si segue il sentiero estivo, poi su pendii aperti si arriva nei pressi del rifugio F.Chabod ( 2750 mt.)  1° ristoro. 

Si arriva sul ghiacciaio di Lavaciou , (3200 mt. Circa)  1° cambio d’assetto ( gli atleti si legano) – 1° controllo + cancello orario (2h 15’). Si prosegue poi sul ghiacciaio seguendo il percorso estivo sino alla schiena d’asino  (3700 mt. Circa) 2° controllo + cancello orario (3 h. 30’) – 2° ristoro – punto medico con bivacco mobile. Si prosegue ancora per un tratto sino a Moncorvé ( 3800 mt. )  2° cambio d’assetto (sci sullo zaino e a discrezione della giuria si calzano i ramponi e si usa la longe sulla corda fissa). Finito il tratto attrezzato di circa 70 mt. di dislivello, 3° cambio d’assetto, si calzano gli sci e si sale sin presso la cima del Gran Paradiso (4000 mt. Circa)  4° cambio d’assetto (cambio pelli) – controllo. In discesa si arriva nuovamente nei pressi del bivacco 5° cambio d’assetto ( gli atleti si slegano). Lungo il ghiacciaio del Gran Paradiso si arriva al rifugio Vittorio Emanuele II (2734 mt.) 6° cambio d’assetto (cambio pelli) – 3° controllo + cancello orario (5h) – 3° ristoro. Si risale sin sotto le pendici del Ciarforon (3000 mt circa)  7° cambio d’assetto (cambio pelli). In leggera discesa si attraversa tutto il versante sotto la Monciair e i denti di Broglio per arrivare nella parte alta del vallone del Grand Etret 4° controllo. Si scende nel vallone , per arrivare a  Pont (1960 mt.) dove è posto l’arrivo.

Dettaglio dislivelli

1ª salita + 2160 mt

1ª discesa – 1280 mt

2 ª salita + 300 mt

2 ª discesa – 1050 mt

 Dislivello totale in salita: + 2460 mt circa

Dislivello totale in discesa: - 2330 mt circa

Per eventuali informazioni di natura tecnica rivolgersi a: G.A. MARTIN Ilvo tel:++39 347.8773097 G.A. PELLISSIER Paolo tel: ++39 335.6614311

 
grafico 1

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore