SPORT INTEGRATO | mercoledì 19 dicembre 2018 06:26

SPORT INTEGRATO | giovedì 11 gennaio 2018, 18:27

2018, l'anno di PyeongChang. Dal 9 al 18 marzo le Paralimpiadi invernali

Florian Planker il portabandiera dell'Italia alle Paralimpiadi Invernali di PyeongChang 2018, con il Presidente Mattarella

Florian Planker il portabandiera dell'Italia alle Paralimpiadi Invernali di PyeongChang 2018, con il Presidente Mattarella

Il 2018 sarà l'anno dei Giochi Paralimpici invernali. Cresce l'attesa per un appuntamento sportivo prestigioso per il movimento paralimpico internazionale. Dal 9 al 18 marzo l'attenzione si sposterà in Corea del Sud, a PyeongChang, dove l'Italia è chiamata a riscattare la spedizione del 2014 conclusasi senza medaglie.

Gli azzurri paralimpici si misureranno nello sci nordico e alpino, nello snowboard e nel para-ice hockey. Due le federazioni coinvolte: la Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici e la Federazione Italiana Sport del Ghiaccio.

"Dopo quello che è successo in Russia sono cauto - ha dichiarato il presidente del Comitato Italiano paralimpico Luca Pancalli - Nell'ultimo quadriennio abbiamo avviato un nuovo corso: la Federazione ha intrapreso un percorso di rinnovamento e questo mi rende moderatamente soddisfatto. Abbiamo alcune giovani promesse. Guardiamo a loro con attenzione e speranza. le Paralimpiadi invernali sono sempre particolari: dipende dalla giornata, dalla sciolina, da fattori come un colpo di vento o la condizione della pista. E' tutto un punto interrogativo".

"Vincere le medaglie paralimpiche e mondiali è importante per i nostri atleti, campioni e campionesse di altissimo livello. Ma è soprattutto fondamentale per la promozione dello sport tra le persone con disabilità", ha aggiunto Pancalli.

red. spr.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore